Osservatorio del Terziario Manageritalia print

L’Osservatorio del Terziario di Manageritalia sviluppa un dibattito con istituzioni, business community e società sul ruolo e sulla rilevanza del Terziario nell’economia italiana.
Le analisi dell’andamento dei settori dei servizi evidenziano infatti le opportunità che essi rappresentano per lo sviluppo sostenibile e la competitività dell’Italia.

L'iniziativa, promossa da Manageritalia, per lo sviluppo dell’attività di analisi si avvale di volta in volta dell’expertise di prestigiosi centri di ricerca ed esperti a livello Nazionale e internazionale, alcuni dei quali compongono il Comitato Scientifico. L’Osservatorio si alimenta anche del contributo di finanziatori esterni quali Imprese, Fondazioni, Associazioni, Amministrazioni Pubbliche.

Attività
L’Osservatorio sviluppa analisi, ricerche, sondaggi, pubblicazioni, dibattiti, convegni sul settore Terziario dell’economia italiana attraverso la valutazione dell’andamento dei vari settori, con particolare enfasi sulle potenzialità che essi rappresentano per lo sviluppo sostenibile e la competitività del paese.
Le analisi prodotte dall’Osservatorio sono improntate alla ricerca della massima obiettività e indipendenza di valutazione. A questo fine utilizza metodologie consolidate, dati e analisi ufficiali o di fonti comunemente ritenute indipendenti.

L’Osservatorio promuove la collaborazione con analoghi istituti italiani ed europei, attivi su tematiche comuni o complementari, nonché con le delegazioni regionali di Manageritalia al fine di ampliare le conoscenze dell’Osservatorio e allo stesso tempo di andare incontro alle esigenze di valutazione del territorio.

L’Osservatorio produce analisi quantitative e qualitative dell’andamento storico, congiunturale e previsto dei settori del Terziario (come classificati nella Contabilità Nazionale) e dei fattori economici e sociali che hanno determinato e/o determineranno tale andamento.

L'Osservatorio del Terziario Manageritalia si focalizzerà su:

a) Quantificazione del peso del Terziario sull’economia, sull’occupazione, e sulle principali variabili economiche
b) Monitoraggio congiunturale e previsioni di breve termine (uno o due anni) dell’andamento del Terziario e dei suoi settori
c) Interdipendenza tra i settori del Terziario e con gli altri settori
d) Orientamento all’export delle imprese
e) Approfondimento delle specificità di ognuno dei settori del Terziario secondo le definizioni settoriali appropriate per l’analisi specifica
f) Valutazione, per ognuno dei settori, dei rischi e delle opportunità derivanti da fattori esterni, sia domestici che internazionali
g) Disamina dell’importanza del fattore “managerialità” nelle imprese dei vari settori
h) Approfondimento delle tematiche locali a livello regionale e di aree metropolitane


Comitato scientifico
Il Comitato è composto da:
Gabriele Barbaresco, Direttore Area Studi Mediobanca
Mariano Bella, Direttore Ufficio Studi Confcommercio
Simona Camerano, Responsabile Analisi e Studi di Settore CDP
Gregorio De Felice, Chief Economist Intesa Sanpaolo
Manuela D'Onofrio, Responsabile Group Investment Strategy Unicredit
Gian Paolo Oneto, Direttore Centrale per gli Studi e la Valorizazione delle Statistiche Economiche Istat
Azzurra Rinaldi, Professore Economia Politica Università degli Studi di Roma Unitelma Sapienza
Alessandro Terzulli, Chief Economist SACE SPA
Salvatore Vicari, Professore ordinario di Economia e gestione delle imprese Università Bocconi

DOCUMENTI
Sintesi - Osservatorio del Terziario - Valorizzare il terziario per far crescere il Paese
BCF Local Economies - L’impatto del Covid-19 su settori economici: il terziario il più colpito?
Oxford Economics - L'evoluzione del settore dei servizi in Italia dal 2010