Fondi ed Enti contrattuali

Fasdac print


Il Fasdac (Fondo di assistenza sanitaria dei dirigenti di aziende commerciali Mario Besusso) è stato costituito con i contratti collettivi del 1948 per i dirigenti delle aziende commerciali e del 1953 per i dirigenti delle aziende di autotrasporto e spedizione. Manageritalia è stata la prima, tra le organizzazioni dei dirigenti d'azienda, a creare nel 1948 un servizio di assistenza sanitaria integrativo per i propri associati, per fornire a loro e alle loro famiglie un efficace sistema di tutela della salute.
Il Fasdac è iscritto e nel 2018 ha rinnovato l’iscrizione all’Anagrafe dei Fondi Sanitari di cui ai Decreti Ministero della Salute del 31 marzo 2008 e del 27 ottobre 2009, con il numero di protocollo: 0031661-16/10/2018-DGPROGS-DGPROGS-UFF02-P. Il Fasdac rispetta la soglia delle risorse vincolate prevista dal D.M. 27 ottobre 2009.

L'assistenza sanitaria gestita dal Fondo Mario Besusso, meglio conosciuto come Fasdac, è prevista dai contratti collettivi di lavoro dei dirigenti delle aziende commerciali, dei trasporti, degli alberghi, delle agenzie marittime e dei magazzini generali stipulati da Manageritalia. Il Fondo fornisce un efficace servizio di tutela della salute, a integrazione delle prestazioni offerte dal servizio pubblico. Rimborsa le spese sanitarie e assiste sia i dirigenti in attività che quelli in pensione e i loro familiari (con le modalità e nei limiti fissati dal regolamento). E' un'istituzione autonoma e si finanzia attraverso i contributi versati per contratto dalle aziende e dai dirigenti.

Gli organi gestionali del Fondo vedono la partecipazione di rappresentanti di Manageritalia e delle organizzazioni imprenditoriali Confcommercio e Confetra (vedi sistema decisionale).

Ogni anno il Fasdac segue decine di migliaia di pratiche sanitarie, ponendosi, anche per la percentuale media di rimborso, tra i migliori fondi del suo genere.
Il Fondo è regolato da uno Statuto e da un Regolamento.


DOVE SIAMO
Via Eleonora Duse 14/16 - 00197 Roma tel. 06 8091021 - fax 06 80910237 - info@fasdac.it

STATUTO - REGOLAMENTO - NORME E NOMENCLATORE FASDAC
Statuto (13.10.2015)
Regolamento
(13.10.2015)

Norme 2019
Nomenclatore Tariffario Fasdac 2019


CONVENZIONI DIRETTE FASDAC - consulta il motore di ricerca
In considerazione della mobilità dei medici presso le strutture convenzionate, si consiglia, prima di fissare l'appuntamento per la prestazione, di contattare la struttura scelta per farsi riconfermare la presenza del medico in convenzione diretta presso la struttura stessa. Come utilizzare le convenzioni dirette


CONVENZIONI TICKET

Avvalendosi del Servizio Sanitario Nazionale per le prestazioni e presso le strutture sotto riportate non si pagheranno i ticket. A saldare il conto ci pensa direttamente il Fasdac!

  • le analisi cliniche di laboratorio (presso tutte le strutture qui di seguito indicate)
  • gli accertamenti di diagnostica per immagini e strumentale (ecografie, radiografie, elettrocardiogrammi, risonanze magnetiche, tomografie computerizzate, ecc.), presso le strutture dell’U.S.I., del CDI, dell’Auxologico, della Multimedica, della Synlab di Como e di Lecco e il CDC di Torino (via Fabro 10/12) per TAC e RM.
  • le visite specialistiche (presso le strutture dell’Istituto Auxologico, dell’U.S.I. e della MultiMedica).

Convenzione ticket - CDI
Convenzione ticket - AUXOLOGICO (Lombardia)
Convenzione ticket USI (Roma))
Convenzione ticket MULTIMEDICA (Lombardia)
Convenzione ticket SYNLAB ITALIA srl (Lombardia - Veneto)
(N.B. SYNLAB ITALIA ha incorporato tutte le strutture CAM)
Istituto di Diagnostica Clinica Proda (Roma)
Convenzione ticket Gruppo C.D.C. (Piemonte)
Convenzione ticket Gruppo Le Betulle (Prov. Como e Varese)
Convenzione ticket Gruppo Larc (Torino e provincia)
Convenzione ticket Istituto Diagnostica Radiologica - (Udine)
Convenzione ticket BIOS Spa Roma


PROGRAMMA DI PREVENZIONE 2019-2020
Scarica l'opuscolo


MODULISTICA PER I RIMBORSI SPESE FORMA INDIRETTA

Nota: Le richieste di rimborso per la forma indiretta devono essere inviate al Fasdac per il tramite dell'associazione territoriale Manageritalia di appartenenza (art. 13 Regolamento Fasdac). 
•    Modulo di rimborso spese mediche (Mod. P01M)
INFORMAZIONI UTILI
- 6 mesi per raccogliere e presentare la documentazione di spesa - la richiesta di rimborso deve essere chiusa e presentata all’Associazione territoriale Manageritalia entro 6 mesi dalla data del primo documento di spesa.
- Tutta la documentazione soltanto in fotocopia - il Fasdac accetta soltanto le fotocopie della documentazione trasmessa sia a carattere sanitario (prescrizioni mediche, certificati, cartelle cliniche…) che di spesa (fatture, ricevute, scontrini,…).
 
•    Modulo di rimborso per le spese odontoiatriche (Mod. P01D) 
INFORMAZIONI UTILI
- 6 mesi per raccogliere e presentare la documentazione di spesa- la richiesta di rimborso deve essere chiusa e presentata all’Associazione territoriale Manageritalia entro 6 mesi dalla data del primo documento di spesa.
- Tutta la documentazione soltanto in fotocopia - il Fasdac accetta soltanto le fotocopie della documentazione trasmessa sia a carattere sanitario (prescrizioni mediche, certificati, cartelle cliniche…) che di spesa (fatture, ricevute, scontrini,…).

•    Modulo rimborso farmaci (Mod.P01F)
INFORMAZIONI UTILI
Il modulo per il rimborso dei farmaci deve essere compilato ed allegato in fotocopia alla richiesta di rimborso spese mediche (mod. P01/M) o spese odontoiatriche (mod. P01/D).

•    Modulo rimborso ticket (Mod.P01T)
INFORMAZIONI UTILI
Il modulo per il rimborso semestrale dei ticket deve essere compilato ed allegato in fotocopia alla richiesta di rimborso spese mediche (mod. P01/M).

•    Modulo per la richiesta di rimborso delle Terapie Fisiche e Riabilitative (P01/R)
INFORMAZIONI UTILI
Il modulo per il rimborso delle Terapie fisiche e riabilitative deve essere compilato ed allegato in fotocopia alla richiesta di rimborso spese mediche
(mod. P01/M)

•    Modulo per la richiesta di rimborso delle Prestazioni Professionali Sanitarie (P01/S)
INFORMAZIONI UTILI
Il modulo per il rimborso delle Prestazioni Professionali Sanitarie deve essere compilato ed allegato in fotocopia alla richiesta di rimborso spese mediche (mod. P01/M).


MODULO AUTOCERTIFICAZIONE ASSISTIBILITA' FAMILIARI A CARICO

•    Modulo di autocertificazione per l'assistibilità dei familiari (Mod. IC05)
INFORMAZIONI UTILI
Per il more uxorio, oltre al mod. IC05, allegare anche uno stato di famiglia dal quale risulti la coabitazione.


RICHIESTA PENSIONAMENTO DIRETTO/INDIRETTO - PROSECUZIONE VOLONTARIA


INFORMATIVA PRIVACY

•    Informativa Dirigenti, Pensionati, Familiari e Superstiti


DOCUMENTAZIONE PER I FAMILIARI

Il dirigente, all'atto della richiesta di iscrizione al Fasdac, deve inviare alcuni documenti che attestino il diritto all'assistenza.
La documentazione non è richiesta qualora sia stata acquisita dal Fondo in occasione di una precedente iscrizione, fatti salvi i documenti da ripetere ogni anno per i figli maggiorenni e per i genitori fiscalmente a carico.
Il dirigente è tenuto inoltre a trasmettere tempestivamente i documenti utili a dimostrare ogni variazione del proprio nucleo familiare.

Sono ritenute valide le "autocertificazioni" rilasciate ai sensi del DPR 445/2000 e successive modifiche e integrazioni.
A tale scopo il Fondo ha predisposto un apposito    Modulo di autocertificazione per l'assistibilità dei familiari (IC/05) che può essere utilizzato dai dirigenti iscritti per autocertificare gli stati e le condizioni di assistibilità dei componenti il proprio nucleo familiare.
 
Coniuge o convivente more uxorio
Per il coniuge, il certificato di matrimonio da inviare all'atto della richiesta di iscrizione del dirigente al Fondo o, comunque, con la prima richiesta di rimborso dell'anno relativa al coniuge.
Per il convivente more uxorio, compilare il     modulo "IC/05" e allegare lo stato di famiglia dal quale risulti la coabitazione, da inviare all'atto della richiesta di iscrizione del dirigente al Fondo o, comunque, con la prima richiesta di rimborso dell'anno relativa al convivente.
 
Figli
Fino al compimento del 18° anno di età, l'estratto dell'atto di nascita o certificato di nascita dal quale risulti la paternità e la maternità, da inviare all'atto della richiesta di iscrizione del dirigente al Fondo o, comunque, con la prima richiesta di rimborso dell'anno relativa al figlio.
Dal 18° fino al 26° anno di età, l'estratto dell'atto di nascita o certificato di nascita dal quale risulti la paternità e la maternità, da inviare all'atto della richiesta di iscrizione del dirigente al Fondo o, comunque, con la prima richiesta di rimborso dell'anno relativa al figlio.
Inoltre:
• se studenti, il certificato di frequenza ad un istituto di istruzione da inviare all'inizio di ogni anno o, comunque, unitamente alla prima richiesta di rimborso dell'anno relativa al figlio;
(la stessa documentazione deve essere riprodotta anche per gli studenti che frequentano corsi di dottorato post laurea)
• se disoccupati, il certificato di iscrizione al Centro per l'impiego da inviare all'inizio di ogni anno o, comunque, unitamente alla prima richiesta di rimborso dell'anno relativa al figlio.

Per i figli maggiorenni, senza limiti di età, che si trovino nell'assoluta e permanente impossibilità di dedicarsi a un proficuo lavoro, l'estratto dell'atto di nascita o certificato di nascita dal quale risulti la paternità e la maternità, il certificato di invalidità rilasciato dall'Inps o da altra autorità competente e copia della dichiarazione dei redditi aggiornata, da inviare all'atto della richiesta di iscrizione del dirigente al Fondo o, comunque, con la prima richiesta di rimborso dell'anno relativa al figlio.
Pratiche per gli assistiti fino ai 14 anni di età
In deroga al principio dell’unicità dell’evento, le richieste di rimborso relative a spese mediche sostenute in favore di assistiti fino al compimento del 14° anno di età (escluse quelle per cure odontoiatriche e per l’allattamento artificiale) possono riferirsi a più eventi di malattia (delibera del Consiglio di Gestione del 17 dicembre 2014).
 
Genitori fiscalmente a carico
L'assistenza è fornita sia che essi siano conviventi o percettori di assegni alimentari non risultanti da provvedimenti dell'autorità giudiziaria.
Per i genitori di dirigenti in servizio, la dichiarazione dell'azienda, attestante che il dirigente ha richiesto e usufruisce delle relative detrazioni di imposta, da inviare in originale ogni anno o, comunque, con la prima richiesta di rimborso dell'anno relativa al genitore.
Per i genitori di dirigente prosecutore volontario o pensionato, l'atto notorio attestante che il dirigente usufruisce delle deduzioni per oneri di famiglia per il genitore, da inviare in originale ogni anno o, comunque, con la prima richiesta di rimborso dell'anno relativa al genitore.


SE SI CAMBIA INDIRIZZO

Il cambiamento di indirizzo per il recapito della corrispondenza deve essere comunicato tempestivamente al Fasdac.
Per facilitare e velocizzare tale comunicazione può essere utilizzato il modulo sotto riportato.
•   Modulo Variazione indirizzo (Mod. VI01)


SE SI CAMBIA BANCA

Il Fasdac rimette i rimborsi esclusivamente a mezzo bonifico bancario. Qualora l'iscritto abbia cambiato banca dovrà comunicare al Fondo la variazione delle coordinate bancarie (CAB, codice ABI, numero di conto corrente) per evitare disguidi nell'accredito del rimborso.
•    Modulo coordinate bancarie (Mod. VB01)