Management

Turismo

Foliage made in Italy nell’Oasi Zegna

Visite guidate nell’area boschiva protetta voluta dall’imprenditore, esempio di mecenatismo ambientale
Print
Foliage made in Italy nell’Oasi Zegna

L’autunno regala uno spettacolo che si rinnova puntuale ogni anno: il foliage. In tutto il mondo, dal Canada alla Russia, dalla Svezia all’Austria, dagli Stati Uniti all’Alto Adige i paesaggi si colorano regalando panorami suggestivi. Gli enti di promozione turistica e territoriale se ne sono accorti da qualche anno: il turismo del foliage attira sempre più persone alla ricerca dello scorcio migliore da immortalare su Instagram o di una passeggiata per riconnettersi con la natura.

All’interno dell’Oasi Zegna, voluta dal gruppo nel 1993, vengono proposti tra ottobre e novembre una serie di visite guidate per ammirare il foliage (le prossime date: 20-21 ottobre, 27-28 ottobre e 3-4 novembre). L’area naturalistica in provincia di Biella venne concepita negli anni 30 dallo stesso Ermenegildo Zegna dopo aver creato a Trivero l’impresa che porta il suo nome con l’obiettivo di dare nuova vita al suo paese natale. L’imprenditore volle la costruzione di case per i dipendenti e di un Centro dedicato alla salute, alla formazione, allo sport e al tempo libero dei suoi concittadini.

Il progetto comprendeva la riforestazione delle pendici della montagna con 500.000 tra conifere, rododendri e ortensie e la costruzione di una strada, la Panoramica Zegna, che consentisse alla popolazione locale e ai turisti di apprezzare l’ambiente naturale montano. A partire da questo progetto all’epoca avveniristico, le nuove generazioni Zegna hanno raccolto l'eredità tramandata e nel 1993 hanno realizzato l’Oasi Zegna, che interessa il territorio montano esteso attorno ai primi 26 km della strada "Panoramica", per un'area di circa 100 km².

L’Oasi Zegna può essere a tutti gli effetti considerata il primo esempio italiano di mecenatismo ambientale e ha come obiettivo la tutela e la valorizzazione del territorio, comunicando con i visitatori attraverso un innovativo sistema segnaletico di “alfabeto visivo” che descrive animali, piante e minerali che popolano il territorio e illustra la storia locale, trasmettendo ai visitatori una maggiore conoscenza e quindi un concreto rispetto della natura.

Informazioni e prenotazioni: Equipe Arc En Ciel tel. 015.0990725 /349.4512088. 


ALTRI ARTICOLI di Management