Management

Turismo

TTG 2020: c’è voglia di ripartire

L’edizione di quest’anno, dal 14 al 16 ottobre, è senz’altro simbolica e testimonia la volontà dell’industry dei viaggi di far sentire la voce dei professionisti condividendo idee e best practice
Print
TTG 2020: c’è voglia di ripartire

Mai come quest’anno l’appuntamento della TTG Travel Experience di Rimini, giunta alla sua 57esima edizione, rappresenta una sfida per un intero settore, colpito pesantemente dalla pandemia.

La fiera chiama a raccolta gli operatori per mostrare i trend del post-Covid e allo stesso tempo continua nella sua missione di offrire un luogo di incontro fisico per fare networking e ampliare le opportunità di business.

L’edizione 2020, da domani al 16 ottobre, coinvolge 2.000 espositori e prevede 300 eventi, seminari e corsi di formazione insieme ad eventi, presentazioni e attività promozionali. 

LEGGI ANCHE Destination Manager e Management, destinati a contare di più!

Molte le domande a cui si cercherà di dare una risposta: come sarà il turismo globale post-Covid? Come si tornerà a viaggiare? Che ruolo avranno ambiente e mobilità? Non a caso l’edizione di quest’anno è all’insegna del “fattore umano”.

Durante la tre giorni si terranno anche il 69esimo SIA Hospitality Design, dedicata al mondo dell’hospitality, e il 38esimo SUN Beach&Outdoor Style: una finestra sulla creatività degli architetti e le startup per i servizi a camping e mare. Insomma, tutto sembra pronto per ripartire, non appena ci sarà il via libera.

ALTRI ARTICOLI di Management