Management

Letture per Manager

Benvenuti nel secolo asiatico

Un futuro a occhi a mandorla
Print
Benvenuti nel secolo asiatico

Il diciannovesimo secolo ha visto l’europeizzazione del mondo, il ventesimo la sua americanizzazione mentre il ventunesimo è senza dubbio il secolo dell’Asia. Parag Khanna, managing partner della società di consulenza FutureMap, presenta la fotografia di una galassia orientale molto più grande della Cina che abbraccia stati come l’Arabia Saudita, l’India, il Giappone, la Russia, l’Australia, la Turchia e l’Indonesia, che insieme rappresentano il 40% del Pil globale.

L’Asia sta rapidamente tornando ai modelli secolari di commercio, conflitto e scambi culturali che hanno prosperato molto prima del colonialismo europeo e del dominio americano. Gli asiatici determineranno il loro futuro e, mentre affermano i loro interessi in tutto il mondo, determineranno anche il nostro.

Khanna spiega come la complessità dell'Asia abbia portato in passato ad analisi errate: il pensiero occidentale sull'Asia confonde l'intera regione con la Cina, prevede un imminente guerra mondiale o il crollo del debito per le principali economie della regione. Ma in realtà, la regione sta vivendo una nuova ondata di crescita guidata dalle società più giovani dell'India e delle Filippine, i leader nazionalisti hanno messo da parte le dispute territoriali a favore dell'integrazione e gli investimenti infrastrutturali di oggi sono la piattaforma per la prossima generazione di innovazione digitale.

Il saggio abbraccia vari aspetti e non si sofferma unicamente sui dati economici ma coglie anche l’influenza orientale su arte, cultura e lifestyle. Dai portafogli di investimento alle guerre commercial, dai film di Hollywood ai campus universitari, nessun aspetto della vita è oggi "immune" dall’Asia.

Un'indagine approfondita di quello che questa parte del mondo oggi protagonista potrebbe diventare nei prossimi.

The Future Is Asian, Parag Khanna, Simon & Schuster, pagg. 448, $ 18.

ALTRI ARTICOLI di Management