Management

Business

I trend di outsourcing 2024

Dalla digitalizzazione alla Csr, dalla sicurezza dei dati alla customer experience: un’analisi di We Are Fiber
  • Data 14 gen 2024
  • Tempo di lettura
    5 min
Print
I trend di outsourcing 2024

Nel 2024 l’outsourcing si è affermato come una strategia fondamentale per le aziende che vogliono ottimizzare le loro operazioni e concentrarsi sul loro business. Non dobbiamo dimenticare che viviamo in un mondo sempre più dominato dall’innovazione e dalle tecnologie. Anche per questo motivo i trend di outsourcing si evolvono in maniera molto rapida, offrendo delle opportunità importanti per le imprese di ogni dimensione.

La digitalizzazione e l’automazione

Fra i trend di outsourcing 2024 secondo We Are Fiber, si ha l’incremento dell’outsourcing dei servizi digitali. Le aziende tendono sempre di più ad affidarsi a fornitori esterni per l’automazione dei processi, per l’uso dell’intelligenza artificiale e per l’analisi dei dati. Tutto ciò è fondamentale perché si può mirare al miglioramento dell’efficienza operativa senza necessariamente affidarsi a competenze interne.

L’outsourcing strategico

L’outsourcing è visto sempre più come una strategia per accrescere l’innovazione e ottenere così un vantaggio competitivo. Le aziende sono sempre più alla ricerca di partner in grado di offrire servizi, ma anche consulenza strategica e soluzioni personalizzate per adattarsi ai cambiamenti.

La sostenibilità e la responsabilità sociale

È importante che un’azienda, quando sceglie di avere dei partner di outsourcing, li scelga accuratamente, in modo da poter contare su collaborazioni che condividono i loro valori. Per esempio, fra questi valori condivisi ci devono essere quelli della sostenibilità e quelli della responsabilità sociale.

La sicurezza dei dati

Viviamo in un periodo storico in cui il GDPR e le altre normative sulla privacy sono tenuti in grande considerazione. Quindi proprio tutto ciò che riguarda la sicurezza dei dati è diventato una priorità fondamentale nell’outsourcing. Le aziende stanno diventando sempre più rigorose da questo punto di vista e richiedono che ci siano i massimi livelli di sicurezza per proteggere le informazioni aziendali e quelle relative ai clienti.

La personalizzazione e la flessibilità

Nel 2024 un altro trend emergente è rappresentato dalla crescente domanda di soluzioni outsourcing personalizzate. Le aziende non sono più alla ricerca di pacchetti di servizi standardizzati. Preferiscono sempre soluzioni flessibili da adattare alle loro esigenze. Questo bisogno è vitale, perché così si ha una risposta più rapida ai cambiamenti del mercato.

L’outsourcing nel settore tecnologico

Il settore tecnologico continua ad essere un’area primaria per l’outsourcing, con maggiore attenzione sullo sviluppo di software e sulla cyber security. Le aziende cercano specialisti per rimanere al passo con le evoluzioni tecnologiche e per garantire la sicurezza delle infrastrutture digitali.

L’outsourcing nei mercati emergenti

L’outsourcing sta cercando sempre più di arrivare ad inserirsi nei mercati emergenti, perché questi offrono buone opportunità tramite la manodopera qualificata e i costi competitivi. Allo stesso tempo, a livello aziendale, tutto ciò significa avere nuove opportunità di mercato.

L’integrazione dell’outsourcing con le tecnologie emergenti

Ci sono alcune tecnologie emergenti, come per esempio blockchain, Internet of Things e realtà aumentata, con le quali l’outsourcing sta cercando di integrarsi. Sono delle tecnologie fondamentali, perché offrono nuove modalità per ottimizzare i processi e per migliorare l’esperienza dei clienti. Quindi le aziende che integrano queste innovazioni possono aspettarsi di vedere un notevole vantaggio competitivo.

L’outsourcing orientato ai dati

Un altro trend di crescita è rappresentato dall’outsourcing orientato ai dati. Non soltanto la gestione dei dati, sempre in nome della sicurezza, viene affidata a partner esterni. I dati diventano anche punti di riferimento per prendere decisioni più consapevoli. È così che le aziende riescono a ridurre i costi e a massimizzare l’efficienza.

L’esternalizzazione della customer experience

Nel mercato tradizionale l’outsourcing si concentrava prevalentemente su operazioni di back office. Attualmente si assiste ad un crescente interesse nell’esternalizzare tutti gli aspetti che rientrano nell’ambito della customer experience. Di conseguenza si punta sul supporto clienti, sulla gestione dei social media, sul marketing digitale. L’obiettivo in questo caso è fornire un’esperienza ai clienti di alta qualità.

L’evoluzione dei modelli di pricing

I modelli di princing nell’outsourcing diventano sempre più innovativi. Ci si riferisce non soltanto ai tradizionali modelli a tempo, ma stanno emergendo approcci basati sulle prestazioni. In questo contesto il pagamento è legato ai risultati che si riescono a conseguire. È un modo per incentivare le alte performance.

La rivoluzione determinata dal lavoro da remoto

Un altro trend del 2024 è costituito dalla fusione tra outsourcing e lavoro remoto. Aumentano, infatti, le aziende che adottano modelli di lavoro remoti. È un vantaggio molto importante, perché le aziende possono contare su più talenti disponibili e possono accedere a competenze specializzate da tutto il mondo.

L’outsourcing in questo ambito riduce i costi, ma migliora anche la differenziazione e quindi la creatività all’interno delle squadre di lavoro.

L’outsourcing e il settore sanitario

Un settore che sta attraversando un aumento significativo nell’uso dell’outsourcing è quello sanitario. Con l’avanzare della digitalizzazione, le istituzioni sanitarie tendono di più ad esternare alcuni servizi. Si sta parlando, per esempio, della gestione dei dati dei pazienti, della ricerca clinica e della telemedicina. Se ne ricava anche una migliore assistenza del paziente.

L’innovazione aperta

L’outsourcing sta diventando uno strumento importante per l’innovazione aperta. Difatti le aziende non si limitano soltanto ad esternalizzare alcuni compiti. Da parte delle imprese c’è l’intenzione di una collaborazione con i loro partner per sviluppare nuove soluzioni. Allo stesso tempo le aziende utilizzano l’outsourcing per diventare più agili. Questo significa da un lato adattarsi rapidamente ai cambiamenti del mercato e, dall’altro, essere in grado di sperimentare e innovare tenendo conto di ritmi più veloci.

L’outsourcing nel 2024 è strettamente legato alla gestione del cambiamento e le aziende possono sempre più utilizzare idee e modelli di business con un rischio e con un investimento iniziale entrambi ridotti. Le prospettive per il futuro sono molto interessanti perché l’outsourcing sta influenzando in maniera importante il settore del lavoro e delle operazioni aziendali. Le aziende che portano avanti questi trend riescono a posizionarsi bene sfruttando le opportunità di un mercato sempre più interconnesso e in rapida evoluzione.

Nel 2024, insomma, ci sono vari trend dell’outsourcing che stanno emergendo: è importante sfruttare quello che si adatta meglio alle proprie esigenze, facilitando il passaggio durante i periodi di cambiamento e sfruttando l’esperienza esterna per adattarsi a nuovi processi e tecnologie all’avanguardia.

ALTRI ARTICOLI di Management