Management

Business

Caro manager, se un collaboratore se ne va è per causa tua

Coinvolgere e motivare i componenti del proprio team è oggi cruciale
Print
Caro manager, se un collaboratore se ne va è per causa tua

Si ripete spesso che le persone non lasciano un lavoro, ma lasciano i manager. Questa considerazione è avvallata da numerose ricerche. In particolare, un recente sondaggio presentato dall'Australian Institute of Management ha dimostrato che il 34% dei dipendenti ha attribuito la decisione di lasciare il lavoro ai loro manager.

Coinvolgere e motivare i componenti del proprio team è cruciale per un manager, a cominciare da un mero problema di costi: è stato stimato che ogni nuova assunzione ha un immediato costo di almeno 30.000 dollari. Sostituire i membri del team significa anche molte ore sprecate in ricerca, colloqui, formazione, tempo ed energia che un manager potrebbe dedicare a fare qualcosa di molto più prezioso.

Quali consigli allora per non lasciarsi sfuggire una risorsa di valore? 

La presentazione dell’indagine è stata accompagna da una serie di consigli. Vediamoli insieme. 

  1. Comunica in modo chiaro gli obiettivi personali e del tuo team di lavoro, con le aspettative e il modo di misurarli. La chiarezza sembra essere un problema per molti manager. Nonostante le numerose riunioni, spesso si perde il senso di quello che si sta facendo e non si ha una meta precisa.
  2. Utilizza l’intelligenza emotiva. I membri del tuo team prestano molta attenzione a quello che dici e a come lo dici. Non si tratta solo di dare un buon esempio, ma di stare attento alle tue parole e ai tuoi comportamenti. I segnali verbali e il linguaggio del corpo vengono valutati inconsciamente da ogni membro del tuo team. Un manager che voglia essere leader dovrebbe avere imparato a misurare i propri sentimenti ed emozioni.
  3. Metti le persone in grado di avere successo. Il tuo successo come manager, che ti piaccia o meno, si riduce al successo dei membri del tuo team. Pensa in modo strategico a come ottenere il meglio dai talenti della tua squadra, offri il tempo e le risorse per raggiungere gli obiettivi dichiarati. Inoltre, non sprecare il tuo tempo per le attività che i membri del tuo team possono svolgere in maniera autonoma, dai fiducia a tutti. Cerca di comprendere lo stile di lavoro preferito da ciascun individuo, in modo da poter adattare il carico di lavoro di conseguenza.
  4. Non smettere mai di investire in formazione, coaching e counseling, tre opportunità oggi sono sempre più fondamentali per la crescita, l’aggiornamento e il benessere di ciascun collaboratore. Non aspettare di cogliere segnali di malessere, non permettere a nessun tuo di essere poco aggiornato. 

Naturalmente, se qualcuno lascia un lavoro, sappiamo bene che la "colpa", se così si può definire, non è solo dei manager, ma occorre considerare diversi fattori. Questi studi però invitano i manager a cogliere segnali magari indiretti e a esercitare al meglio il proprio ruolo di leader e coordinatori, mettendoli in guardia per non lasciarsi sfuggire le proprie risorse. 

ALTRI ARTICOLI di Management