Management

Letture per Manager

Siamo pronti ad affrontare il futuro?

Cristina Pozzi fa un'analisi dei principali trend
Print
Siamo pronti ad affrontare il futuro?

Siamo pronti ad affrontare il futuro? Proviamo a capirlo con una future maker, ossia una persona che per mestiere analizza e interpreta i trend tecnologici con i quali avremo a che fare nel futuro. Cristina Pozzi, autrice del libro “Benvenuti nel 2050. Cambiamenti, curiosità e criticità” (Egea editore, 221 pagine), è un’imprenditrice e divulgatrice. È stata nominata come leader del futuro dal World Economic Forum in quanto esperta di scenari futuri in relazione alle nuove tecnologie. In questo libro e in diversi inspirational talk disponibili su web, Cristina Pozzi ci spiega come possiamo essere a prova di futuro e prepararci ai cambiamenti.

Partiamo dal contesto attuale. Contesto dove il tempo sta accelerando, ci sono eventi dirompenti che stanno cambiano il corso della storia. Eventi che trasformano da un giorno all’altro le cose. E poi lo spazio che si espande, le distanze che si accorciano, basti pensare al web o alla nostra possibilità di viaggiare (in tempi slegati dalla pandemia). È quindi sempre più difficile rapportarsi e immaginare il futuro. La capacità di guardare al passato per capire cosa potrà succedere nei prossimi anni diventa sempre meno affidabile. Parte di questi cambiamenti sono dovuti all’innovazione tecnologica. Ci sono tecnologie a crescita esponenziale, come ci ricorda la famosa la legge di Moore, dove ogni diciotto mesi raddoppia la capacità computazionale dei computer portando benefici estesi a tutti quei sistemi legati al loro utilizzo. Che cosa significa per noi quest’accelerazione delle nuove tecnologie?

Le innovazioni possono essere incrementali, ad esempio il rilascio di una nuova versione di un sistema operativo che può migliorare le nostre vite ma non stravolgerle. Ci sono poi delle innovazioni disruptive, che invece vanno a cambiare completamente il modo in cui facevamo delle cose, pensiamo alla fotocamera digitale o ad Airbnb. Poi ci sono i Game Changer, quelli che cambiano totalmente le regole del business e delle nostre vite.

Oggi siamo di fronte a un’accelerazione molto difficile da comprendere. Abbiamo degli strumenti per affrontare questi cambiamenti che ci stanno portando in una nuova epoca? Cosa serve per mettersi in viaggio verso il futuro? Cosa dobbiamo mettere nella nostra valigia?

Come ci ricorda l’autrice, dobbiamo prima di tutto ricordarci il contesto globale nel quale molti elementi sono collegati, quello che accade in un posto lontano potrebbe avere effetti anche su di noi. Fondamentale inoltre la comprensione del linguaggio alla base del digitale. Linguaggio utilizzato per far funzionare le cose che ci circondano, quindi importante comprenderlo per capire la trasformazione digitale in atto.

Comprendere il futuro, quindi, ci ricorda l’autrice, significa sapere osservare cosa succede attorno a noi e soprattutto capire i limiti della nostra conoscenza. Se in valigia avremo queste competenze allora le possibilità saranno molteplici permettendoci di decidere il futuro che vogliamo senza farci travolgere, scegliendo in questo modo il migliore dei futuri possibili.

ALTRI ARTICOLI di Management