Management

Letture per Manager

Le organizzazioni meno efficienti spariscono dal mercato

La teoria della population ecology: affrontare i cambiamenti in modo vincente
Print
Le organizzazioni meno efficienti spariscono dal mercato

Nel 1988, due studiosi americani di organizzazione aziendale, Michael Hannan e John Freeman, rispettivamente professori universitari a Stanford e Berkley, coniano il termine "Population Ecology".

Concetto questo poi entrato di diritto all'interno dei manuali di organizzazione aziendale. La Population Ecology studia come le aziende sopravvivono all'ambiente. In pratica ci dice che le organizzazioni meno efficienti tendono a scomparire dal mercato. Sopravvivono solo quelle in grado di adattarsi ai cambiamenti ambientali.  

Le aziende meno capaci di adattamento scompaiono sia perché il cambiamento che mettono in atto è troppo lento sia perché limitato rispetto alle pressioni competitive esterne. Inoltre le aziende che effettuano dei cambi strutturali alla propria organizzazione in una fase molto avanzata della loro storia, del loro ciclo di vita, rischiano maggiormente di scomparire. 

La teoria dei due studiosi è che la pressione selettiva dell'ambiente produce un effetto di isomorfismo. Visto che a sopravvivere saranno solo quelle organizzazioni con caratteristiche meglio rispondenti all'ambiente, alla fine tutte le aziende che hanno vinto la competizione in un certo mercato, di fatto saranno simili se non uguali. 

È come se tutte le aziende o organizzazioni che insistono su un certo ambiente finiscano alla fine per assumere la stessa forma. 

Una teoria questa che non lascia spazio alle scelte da parte delle imprese, degli individui che ci lavorano oltre a non offrire particolari indicazioni decisionali per il management. È solo l'ambiente che determina la nascita o la scomparsa delle organizzazioni selezionando solo le forme più adatte a sopravvivere.

Cosa ne pensate? Quali sono secondo voi invece i fattori distintivi che permettono a una azienda di distinguersi da una sua diretta concorrente all'interno dello stesso mercato? 

ALTRI ARTICOLI di Management