Management

Business

Starbucks: un’app per la salute mentale

Il colosso del caffè ha offerto Headspace a tutti i suoi dipendenti. L’obiettivo? Gestire lo stress e migliorare il lavoro di team
Print
Starbucks: un’app per la salute mentale

Più di 68.000 dipendenti di Starbucks negli Stati Uniti e in Canada stanno utilizzando Headspace, l’app di meditazione e mindfulness, secondo quanto ha riferito la società venerdì scorso durante una diretta su Instagram.

L’iniziativa è stata lanciata a gennaio, ma la vicepresidente regionale di Starbucks Camille Hymes ha spiegato che la promozione e la diffusione dei download si sono concentrate soprattutto durante la pandemia per fornire uno strumento immediato per la gestione dello stress e per migliorare il lavoro di team.

La società americana ha avviato parallelamente una collaborazione con Lyra Health per offrire terapie a tutti i suoi collaboratori. In particolare, Starbucks dà la possibilità a tutti i dipendenti degli Stati Uniti e ai loro familiari di accedere a 20 sedute all’anno con un terapeuta o un coach senza alcun costo. Le sessioni possono essere di persona o tramite video chat.

Il co-fondatore di Headspace Andy Puddicombe ha rilevato che la crescita di download e di utilizzo dell’app da parte dei dipendenti Starbucks sono stati qualcosa di sorprendente. 

Scopri l'APP Manageritalia

ALTRI ARTICOLI di Management