Lavoro

Occupazione

Fondo nuove competenze: un'opportunità da non perdere

Un'occasione per aumentare la resilienza alla crisi che riguarda anche i dirigenti
Print
Fondo nuove competenze: un'opportunità da non perdere

“Innalzare il livello del capitale umano nel mercato del lavoro offrendo ai lavoratori l’opportunità di acquisire nuove o maggiori competenze e di dotarsi di strumenti utili per adattarsi alle nuove condizioni del mercato del lavoro, sostenendo le imprese nel processo di adeguamento ai nuovi modelli organizzativi e produttivi determinati dall’emergenza epidemiologica da Covid 19” è l’obiettivo del Fondo Nuove Competenze istituito dall’articolo 88 del Decreto Rilancio e dotato nel biennio 2020-2021 di 730 milioni di euro per raggiugere l’obiettivo, 430 milioni nel 2020.

Vediamo di cosa si tratta e come funziona
La gestione di queste risorse è stata affidata all’ANPAL. Per accedere ai fondi si dovranno seguire alcuni passi e per quanto riguarda la prima tanche fare domanda alla stessa ANPAL entro il 31 dicembre 2020.
La prima  tranche di risorse (430 milioni) è destinata a quei datori di lavoro che entro il 31 dicembre 2020 (scadenza che sarà probabilmente prorogata) stipulano accordi collettivi di rimodulazione dell’orario di lavoro stabilendo che parte dell’orario di lavoro è finalizzato alla realizzazione di appositi percorsi di sviluppo delle competenze del lavoratore.

Per facilitare i manager associati e le loro aziende a cogliere questa opportunità, Manageritalia ha stretto un accordo con ADAPT che prevede l’assistenza di loro collaboratori ed esperti per svolgere attività di assistenza tecnico-giuridica, progettazione e formazione, collegata all’utilizzo di questi fondi, per:

a) attuare – nei singoli contesti aziendali dell’accordo quadro sottoscritto da Confcommercio (e le altre controparti contrattuali) e Manageritalia – la presentazione dell’istanza di contributo presso ANPAL per l’accesso ai finanziamenti del Fondo Nuove Competenze;
b) redarre Progetti formativi per lo sviluppo delle competenze, ai sensi dell’articolo 5 del Decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze del 9 ottobre 2020 e alla prodromica attività di individuazione del fabbisogno professionale dei lavoratori coinvolti;
c) erogare formazione nell’ambito delle attività formative previste dal Progetto formativo per lo sviluppo delle competenze;
d) attestare l’apprendimento dei lavoratori coinvolti nelle azioni formative.

Le aziende che stipuleranno un accordo collettivo aziendale hanno diritto ad accedere alle prestazioni di ADAPT, secondo gli importi definiti a esclusivo favore e vantaggio dei datori di lavoro che concludano l’accordo collettivo con Manageritalia con uno sconto del 20% sui prezzi normalmente offerti.

Per ulteriori informazioni contattare ADAPT formazione@adapt.it

ALTRI ARTICOLI di Lavoro