Progetti Manageritalia

Food4minds print


Il metodo food4minds inverte lo schema classico dell'alternanza scuola-lavoro* che prevede gli stage in azienda.
Food4minds porta i manager e l'azienda dentro la scuola!

In questo modo, portando il manager in classe è possibile coinvolgere intere classi e garantire un’esperienza di qualità.
Lato aziende, l'impegno e l'organizzazione di tempo e risorse da dedicare allo stagista si riduce notevolmente con un massimo di 3/4 incontri durante l'anno e in classe.

Il percorso food4minds si articola in 2 fasi:
• Identificazione e analisi di alcune professionalità aziendali e scelta dei manager da coinvolgere nelle attività a scuola;
• Attività dei manager in classe, per far sperimentare agli studenti la realtà della vita aziendale, coinvolgendoli in problematiche tipiche del loro lavoro, comportandosi come se stessero davvero lavorando in azienda;

I vantaggi per l’azienda e il manager:
• Analizzare e selezionare dei ruoli e delle competenze da sottoporre come caso di studio in classe;
  Per i manager che volessero approfondire il tema delle competenze in azienda, CFMT propone il seminario: “Essere competitivi con le giuste competenze
• Confrontarsi con giovani che possono portare nuove prospettive di risoluzione a casi aziendali;
• Evitare passi burocratici interni all’azienda per percorsi di stage classico;
• Formazione e Kit specifici per i manager al fine di ottimizzare contenuti e tempi;
• Investire del tempo limitato e non continuativo nell’iniziativa;
• Interagire con una classe invece di un solo studente come avviene in una esperienza di stage classico;
• Contribuire alla formazione della nuova forza lavoro del paese Italia.

Collaborazione scuole – aziende
Per migliorare i percorsi di transizione dall'istruzione al lavoro degli studenti è stato siglato un accordo con ANP (Associaizone Nazionale Presidi) che creerà un canale diretto tra scuole e aziende, tra i dirigenti scolastici e i dirigenti d'azienda, per sfruttare il percorso food4minds.
Le scuole potranno avvalersi anche dell’aiuto di un gruppo di tutor ANPAL (Agenzia Nazionale Politiche del Lavoro), che faranno da punto di collegamento per l'applicazione del percorso food4minds di Manageritalia.

Il percorso food4minds si avvale dell'intervento dei manager iscritti a Manageritalia e non prevede alcun onere economico a carico degli istituti scolastici.


Sei un dirigente scolastico o un docente/referente per l'alternanza interessato a food4minds?
Compila il
form


Video Thumbnail
Video Thumbnail


Per informazioni contattaci all'indirizzo food4minds@manageritalia.it

* La Legge Bilancio 2019 ha modificato la normativa sui percorsi di alternanza scuola-lavoro, di cui al Decreto Legislativo 15 aprile 2005, n. 77, tali modifiche vanno ad “impattare” sulle disposizioni contenute nell’articolo 1, commi 33 e seguenti, della Legge 13 luglio 2015 n. 107 e principalmente incidono sulla durata complessiva degli stessi. Con decorrenza dall’anno scolastico 2018/2019, gli attuali percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento, sono attuati per una durata complessiva:
- non inferiore a 210 ore nel triennio terminale del percorso di studi degli istituti professionali;
- non inferiore a 150 ore nel secondo biennio e nell’ultimo anno del percorso di studi degli istituti tecnici;
- non inferiore a 90 ore nel secondo biennio e nel quinto anno dei licei.