Il valore del manager per tornare a crescere...: Online, 22 aprile

Print

1° RAPPORTO CIDA-CENSIS SUI MANAGER NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Da anni la Pubblica Amministrazione è associata ad una rappresentazione poco lusinghiera, inaugurata negli anni della commedia all’italiana: cartellini timbrati in serie da un esercito di presunti ‘fannulloni’. La realtà però, da tempo, racconta ben altro, così come si è compreso nella recente pandemia che ha riportato al centro della nostra vita figure come medici, infermieri, insegnanti, presidi e forze dell’ordine.

É giunto quindi il momento di ripensare le narrative e, con esse, le politiche e le scelte fatte almeno nell’ultimo decennio, che hanno avuto esiti spesso catastrofici.
Un universo di 3,2 milioni di persone non può essere omogeneo. Esso è articolato, eterogeneo, fatto di esperienze, capacità, modelli organizzativi e, soprattutto di umanità molto differenziate.
Riesaminare la PA, quindi diventa obbligatorio: solo l’efficienza operativa della componente pubblica - risultato di una più penetrante e diffusa cultura manageriale della dirigenza pubblica - consentirà di tenere il passo atteso nella erogazione e utilizzo dei fondi del Next Generation Eu e al contempo, di avere la certezza che gli stessi fondi saranno utilizzati per le ragioni per cui sono concessi.

Il racconto della valorizzazione delle competenze e delle capacità presenti nella PA, a cominciare da quelle manageriali, consentirà di archiviare le retoriche devianti di cui la Pubblica Amministrazione è vittima e che impediscono di vederne l’evoluzione, condannandola alla fotografia di un momento.

E’ questo l’obiettivo del 1° Rapporto CIDA-CENSIS: “IL VALORE DEI MANAGER PER TORNARE A CRESCERE NEL BENESSERE” – “Perché con più manager la PA sarebbe subito pronta per la buona gestione dei fondi NGEU e non solo”.  

Ne discuteranno giovedì 22 aprile 2021 dalle ore 12.00 alle ore 13.30, in streaming su www.cida.it

MARIO MANTOVANI – Presidente CIDA
RENATO BRUNETTA – Ministro per la Pubblica Amministrazione
MASSIMILIANO VALERII – Direttore Generale CENSIS
FRANCESCO SEGHEZZI – Presidente Fondazione Adapt