Economia

Consumi
Italia

Natale 2020: instantanea sui consumi

Riduzione generale del budget, ma ci sono voci in crescita, a cominciare dai prodotti per gli animali domestici
Print
Natale 2020: instantanea sui consumi

Il Natale 2020 non sarà il solito Natale. Niente feste con gli amici, i colleghi, gli ex colleghi. Cene solo con i parenti stretti. E anche sul versante dei regali si profila un calo. Le stime della ricerca realizzata da Innovation Team per Confimprese parlano chiaro: quasi il 60% delle famiglie ridurrà il budget destinato agli acquisti natalizi. In particolare la contrazione media sarà pari a 138 euro (- 25%). Di fatto nel 2019 gli italiani avevano speso in media 450 euro ma, nel caso delle grandi città, arrivavano a superare la soglia dei 700.

La riduzione delle spesa è, in proporzione, più elevata per chi, negli anni scorsi, aveva un budget più basso: la flessione ammonta al 67,7% per chi spendeva meno di 100 euro mentre è solo del 14,8% per coloro che dedicavano allo shopping natalizio oltre 2.000 euro.

Il motivo del calo è, come prevedibile, di carattere economico: si taglia sui regali poiché si sta affrontando – o si teme di dover affrontare a breve – una situazione di difficoltà. C’è, però, un 20% che imputa al contesto di emergenza la mancanza di interesse per lo shopping e un 10% che lamenta la difficoltà di recarsi nei negozi.

In questo quadro c’è, tuttavia, un settore che sembra non risentire della crisi: i prodotti per gli animali domestici. In particolare il 63% dei padroni di cani, che nel nostro paese sono 7 milioni, ha intenzione di comprare un regalo per il proprio beniamino scodinzolante. Il dato emerge dall’indagine firmata da Dog Heroes, startup che propone un servizio di cibo fresco per pets.

Tra i più gettonati vi sono i giochi, ovviamente a tema natalizio, e gli snack, che riprendono i dolci tradizionali. Si va dal canettone ai biscotti con la forma dell’omino di marzapane e del pupazzo di neve. Ma c’è anche chi si orienta su items più costosi, come le cucce o i capi di abbigliamento.

ALTRI ARTICOLI di Economia