Economia

Innovazione

CSR: quadri esclusi?

Print
CSR: quadri esclusi?

Uno studio di GlobeScan e Frost & Sullivan per conto della Corporate Social Responsibility Europe (CSR Europe) ha rilevato che la consapevolezza e la gestione diretta delle strategie di Corporate social responsibility sono spesso limitate al top management o all'interno della funzione dedicata, mentre in linea generale i quadri sembrano esclusi sia dalla conoscenza completa di queste strategie sia dalla loro implementazione. Il risultato in termini pratici? Pessimo: ciò che è stato definito e approvato dai vertici aziendali in termini di CSR ha visto negli ultimi anni numerosi ostacoli nella sua realizzazione. Secondo molti esperti, sono proprio i quadri che possono invertire questa tendenza. 

I middle manager possono essere considerati dei veri e propri "influencer" aziendali e grazie al loro ruolo sono in grado di favorire la realizzazione pratica delle strategie organizzative, come quelle di CSR. Secondo Jenny Boxal, che guida il New Manager Programme e il Programme for Management Development presso la UCT Graduate School of Business (GSB), "la più grande strategia aziendale vale ben poco se non trova una sua realizzazione pratica efficace, ecco perché il ruolo dei middle manager in tal senso risulta determinante". Poiché il manager di livello intermedio gestisce i collaboratori e si occupa in prima linea dei processi organizzativi, oggi è responsabile di molte funzioni, con un impatto chiave in termini di produttività e sostenibilità, sia del business sia dell'ambiente. Il quadro oggi ricopre un ruolo sfidante e a cui si chiede sempre di più, ecco perché è divenuto cruciale per le organizzazioni investire nella carriera dei middle manager per renderli in grado di essere efficaci come leader e far sì che i piani di Corporate social responsibility non siano solo intenti ma possano essere effettivamente realizzati.

SEI UN QUADRO? VORRESTI MAGGIORI OPPORTUNITÀ PER LA TUA CARRIERA? ISCRIVITI SUBITO A MANAGERITALIA! CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ


ALTRI ARTICOLI di Economia