Economia

Innovazione

Verso un’Italia digitale: appuntamento il 30 novembre

L’evento organizzato dall’Università Marconi, in collaborazione con SAS, farà il punto su Pnrr e digital transformation
Print
Verso un’Italia digitale: appuntamento il 30 novembre

Ci siamo! Il Pnrr - Piano nazionale di ripresa e resilienza elaborato dal governo nei mesi scorsi per definire le modalità operative attraverso le quali il nostro Paese intende investire le risorse finanziarie messe a disposizione dall’Unione Europea nell’ambito del Next Generation Eu, è sulla rampa di lancio. La dote finanziaria complessiva è cospicua: centinaia di miliardi di euro dovrebbero essere investiti nel nostro Paese tra il 2021 e il 2026, un ammontare di risorse mai registrato in precedenza e attraverso il quale sarà possibile risollevare l’economia italiana dopo la pandemia e creare nuovi posti di posti di lavoro. Ma non solo: sarà un’occasione unica sia per orientare la crescita produttiva verso modelli e practice più sostenibili, sia per incrementare l’efficienza del sistema pubblico nazionale.

Insomma, una sfida cruciale che non possiamo perdere.

Ma il Sistema Paese – nelle sue diverse articolazioni territoriali e amministrative – è pronto a vincere questa sfida epocale?

Per rispondere a questa domanda dovremmo rispondere ad altri quesiti che si riferiscono a “modalità” che hanno sempre caratterizzato (in negativo) la realizzazione di grandi opere pubbliche nel nostro Paese:

• saremo in grado di trasformare progetti generici in opere esecutive prontamente cantierabili e realizzabili in tempi certi?
• abbiamo le giuste competenze per guidare e gestire i processi di cambiamento?
• quale potrebbe essere il ruolo della managerialità all’interno dei percorsi di implementazione del Piano? Come integrare la responsabilità politica con le capacità manageriali necessarie allo sviluppo dei progetti?
• quali soluzioni, tecnologie abilitanti e buone pratiche possono accelerare il percorso di digital transformation del tessuto produttivo italiano?

Di questo e di altro si parlerà nel corso dell’evento “Verso Italia Digitale 2030 - Infrastrutture, competenze e innovazione”, organizzato dall’Università Marconi in collaborazione con SAS, azienda leader a livello mondiale nel settore degli analytics, che si terrà il prossimo 30 novembre presso la sede romana dell’ateneo sita in Via Vittoria Colonna 11.

La giornata – in presenza e in diretta streaming – vedrà la partecipazione di importanti rappresentanti del mondo istituzionale, accademico e aziendale, ed esaminerà lo stato dell’arte e le traiettorie emergenti dell’innovazione e della trasformazione digitale del tessuto imprenditoriale italiano, oltre che le opportunità offerte dal Pnrr, fornendo spunti e riflessioni sugli aspetti legati ai mutamenti in atto nelle imprese nazionali dal punto di vista organizzativo e del modello di business, sulle competenze necessarie per affrontarli, su quale potrà essere lo scenario economico e produttivo che si configurerà nei prossimi anni.

E in un contesto come quello in precedenza descritto, il ruolo delle università e dei centri di ricerca diventa fondamentale. Infatti, la rivoluzione tecnologica, la diffusione dell’economia della conoscenza, le sfide dovute alla crisi ambientale e altre dinamiche di carattere globale hanno già contribuito in maniera significativa a ridisegnare e ampliare, nel corso degli ultimi anni, la mission degli istituti di istruzione superiore: in tale contesto, gli atenei, accanto alle attività tradizionali legate all’insegnamento e alla ricerca scientifica, hanno intrapreso azioni volte a contribuire allo sviluppo sociale, economico e culturale dei territori in cui essi operano attraverso il trasferimento di tecnologie e conoscenza alle imprese e alla società.

Ma ora è il momento di fare di più, di mettere a disposizione del Paese e della società le competenze e le capacità presenti all’interno degli atenei.

In tale contesto si inserisce l’“Unimarconi Innovation Hub”, un progetto strategico dell’Università Guglielmo Marconi che, in linea con i nuovi modelli di co-working, co-creation e open innovation, ambisce a diventare un polo di eccellenza fisico all’interno del quale valorizzare sinergie e rapporti di collaborazione tra attori del mondo imprenditoriale, professionale, istituzionale e della ricerca, per rendere l’ateneo un punto di riferimento a livello locale, nazionale e internazionale non solo nell’ambito della formazione e della ricerca scientifica ma anche della terza missione, rafforzando l’interazione con tutti gli stakeholder coinvolti nella creazione di valore che fanno parte del proprio network.

È arrivato il momento di fare squadra e noi ci siamo!

Nel corso della giornata del 30 novembre saranno presentate le prime due iniziative dell’Unimarconi Innovation Hub, ovvero:
• il programma di accelerazione congiunto tra Unimarconi e SAS indirizzato a startup e Pmi innovative specializzate nell’utilizzo delle tecnologie abilitanti, in particolare a quelle operanti nel settore degli advanced analytics e dell’intelligenza artificiale;
• il Marconi Innovation Monthly Meeting, una serie di incontri periodici dal taglio fortemente operativo sulle tematiche dell’innovazione, con l’obiettivo di stimolare la riflessione sull’importanza di adottare nuove politiche per lo sviluppo innovativo del paese e di creare una maggiore consapevolezza del valore economico insito nei programmi e progetti a favore dell’innovazione.

Modalità di partecipazione alla giornata del 30 novembre alle 9:30:
• per partecipare in presenza: Via Vittoria Colonna 11 - 00193 Roma. Qui il modulo da compilare;
cliccare qui per seguire la diretta streaming.



ALTRI ARTICOLI di Economia