Attualità

Società

fatto@scampia: i manager supportano l'artigianato

Manageritalia e Prioritalia per il lavoro e la legalità in Campania
Print

A Scampia, nella periferia nord di Napoli, una piccola cooperativa sociale che gestisce una sartoria e un laboratorio cartotecnico ha creato il marchio fatto@scampia con cui realizza e vende prodotti artigianali di qualità, facendo leva sull’identità di un territorio difficile come strumento per affermare la cultura del lavoro e della legalità.

Le attività di sartoria e cartotecnica della cooperativa sociale La Roccia si svolgono presso il Centro Alberto Hurtado, fondato negli anni novanta dal gesuita Fabrizio Valletti, che oggi è punto di riferimento sociale e culturale per un quartiere segnato dalle attività criminali, dall’economia sommersa, dalla disoccupazione e dall’abbandono scolastico.
La sartoria è nata nel 2004 come sbocco di un corso di formazione della Regione Campania. Le persone che oggi vi lavorano come socie producono articoli per l’abbigliamento e per la casa, sia per il marchio fatto@scampia sia per conto terzi. Tra i suoi committenti principali c’è Kimbo, la nota azienda basata a Napoli, per cui si realizzano borse e zaini di juta riciclando i sacchi del caffè.
La cartotecnica è nata nel 2009 su iniziativa di tre giovani che si sono formati con un allievo del maestro napoletano Michele Eliseo. Oltre alla produzione cartolibraria e di legatoria, si è specializzata nel restauro di libri antichi (cosa sono?). Oggi, seguendo i protocolli dei Beni Culturali, lavora con biblioteche di rilievo nazionale come l’Angelica di Roma e l’Universitaria di Napoli.

In questo contesto è nata l’azione del gruppo di lavoro Prioritalia di Manageritalia Campania che segue lo sviluppo delle attività della cooperativa, mettendo a disposizione la rete e le competenze dei manager per contribuire al consolidamento della sartoria e alla crescita del laboratorio cartotecnico. Tra gli obiettivi della collaborazione c’è quello di estendere il raggio d’azione del marchio fatto@scampia, oggi circoscritto a piccoli negozi del circuito equosolidale.
 
In questo video le testimonianze sul campo di alcuni protagonisti del progetto: la consigliera di Manageritalia Campania Federica Cordova, coordinatrice del gruppo territoriale di Prioritalia; il padre gesuita Fabrizio Valletti, fondatore del Centro Alberto Hurtado; la sarta Pina Longobardi e il manager in pensione Massimo Pepe, soci della Cooperativa Sociale La Roccia. 

ALTRI ARTICOLI di Attualità