Attualità

Società

Filosofia IN Leadership

Print
Filosofia IN Leadership

La parola “leadership” contiene il termine “lead”, che in inglese significa sia “condurre” che “guinzaglio”. I manager che tengono i collaboratori al guinzaglio non si meraviglino se questi fanno lavori da cane. Questa ambivalenza linguistica ben esprime i differenti modi in cui viene interpretata la leadership in azienda da parte di professionisti, manager e imprenditori: c’è chi attraverso il proprio lavoro conduce e chi, forte di un ruolo, semplicemente limita, sfrutta e si fa trascinare dagli altri. Ma come capire se si è un leader che “lega” o uno che “conduce”?

Quattro sono le caratteristiche che accomunano gli individui in grado di aggregare, ispirare e condurre gruppi di lavoro e aziende al successo:

  1.  ESPERIENZA: non esiste leadership senza “chilometraggio”, vale a dire esperienza specifica nel settore in cui si opera.
  2.  VISIONE: non c’è leadership senza una visione, ovvero la destinazione che si vuole raggiungere. Per dirla con Seneca “non esistono venti favorevoli per il marinaio che non sa dove andare”.
  3. COMUNICAZIONE: viviamo nell’era della comunicazione, che rappresenta lo strumento con cui un leader riesce a coinvolgere gli altri e fare di un sogno individuale uno collettivo.
  4. SQUADRA: la leadership non è qualcosa che si impone, ma qualcosa che viene riconosciuto. Per questo la capacità di unire e prendersi cura di un gruppo dei pari è un requisito fondamentale. Coltiva queste quattro competenze e potrai tranquillamente buttare il guinzaglio, perché non ne avrai più bisogno.

ALTRI ARTICOLI di Attualità