Attualità

Politica e istituzioni
Società

Il bilancio partecipato

Un importante strumento con cui i cittadini possono presentare idee e progetti utili alla collettività
Print
Il bilancio partecipato

Il Bilancio partecipato è una forma pubblica di gestione del potere con cui i cittadini decidono come sarà utilizzato parte del bilancio pubblico.

È nato nel 1989 a Porto Alegre, citta del Sud del Brasile di 1,4 milioni di abitanti con l'obiettivo di consentire ai cittadini di svolgere un ruolo co-deliberativo nelle decisioni connesse allo sviluppo della città. Tutta la popolazione con più di 16 anni ottenne la possibilità di esprimere i propri bisogni e di definire insieme delle priorità per gli investimenti pubblici.

L'idea del Bilancio partecipato si è successivamente diffusa in tutto il mondo. In Italia sono più di 30 i Comuni che lo applicano con regolarità e con un buon successo.

Con questo strumento le Amministrazioni intendono favorire un'effettiva apertura delle istituzioni comunali alla partecipazione dei residenti alle politiche pubbliche locali. Le stesse mettono a loro disposizione un budget utile a finanziare le opere proposte, al quale si possono aggiungere somme di denaro derivanti dalla partecipazione di altri cittadini.

Tra gli ultimi svolti segnaliamo quello di una cittadina del Piemonte, Verbania quello di una grande citta, Milano e quello di una cittadina del sud, Acireale.

E il vostro comune ha aperto il bilancio ai progetti dei cittadini?

ALTRI ARTICOLI di Attualità