Iscrizione, versamenti e contributi

Iscrizione

Sono obbligatoriamente iscritti al Fondo tutti i lavoratori con qualifica di dirigente ai quali si applicano i contratti del terziario, dei trasporti, degli alberghi, delle agenzie marittime e dei magazzini generali stipulati da Manageritalia con Confcommercio, Confetra e le Organizzazioni a queste aderenti.
I dirigenti di aziende appartenenti ad altre categorie possono essere iscritti al Fondo solo con il consenso delle suddette Organizzazioni e su delibera del Consiglio di Amministrazione che stabilirà modalità e condizioni.

L'iscrizione al Fondo e agli altri enti contrattuali è effettuata dall'azienda, che è tenuta ad inviare la comunicazione di assunzione o nomina di nuovi dirigenti al SUID – Sportello Unico per l’iscrizione dei Dirigenti.
Il SUID provvederà quindi a trasmettere un modulo unico che dovrà essere compilato e sottoscritto sia dal dirigente, sia dal rappresentante legale dell’azienda e poi restituito in originale a questo indirizzo:
SUID – Sportello Unico per l’Iscrizione dei Dirigenti
Via Palestro, 32 - 00185 Roma

Questo modulo sostituisce tutte le comunicazioni di iscrizione che in precedenza venivano inviate ad aziende e dirigenti a cura di ogni singolo fondo.

L'azienda dovrà risultare iscritta ad una Organizzazione sindacale imprenditoriale aderente alla Confcommercio, alla Confetra, alla Federalberghi o all'AICA; dovrà, comunque, compilare e sottoscrivere il predetto modulo contenente anche l'espressa accettazione delle norme di cui al Protocollo di Intesa contenuto nell'accordo collettivo del 24.5.1994. In base a tale accordo, la contribuzione versata al Fondo è comprensiva di una aliquota a titolo di quota associativa o di adesione contrattuale.

Per saperne di più vedi l'Informativa SUID

Versamenti e contributi
Per fruire dell'assistenza sanitaria integrativa del Fasdac, i contratti stipulati da Manageritalia prevedono il versamento di un contributo annuo - calcolato su una retribuzione convenzionale di € 45.940,00 - suddiviso in:
• 5,50% a carico dell'azienda per ciascun dirigente in servizio (€ 2.526,70);
• 1,10% a carico dell'azienda a favore della gestione pensionati; (€ 505,34) elevato a 2,41% a decorrere dal 1° ottobre 2011 (€ 1.107,15 annui); ed a 2,46% a decorrere dal 1° gennaio 2014 (€ 1.130,12 annui);
• 1,87% a carico del dirigente in servizio (€ 859,08).

Per le aziende non aderenti all'organizzazione imprenditoriale del settore di appartenenza, l'aliquota a carico dell'azienda è pari al 5,80% per ciascun dirigente in servizio più l'1,10 – 2,41 - 2,46% a favore della gestione pensionati.

I contributi sono dovuti dal momento della nomina a dirigente. Il versamento deve essere effettuato dall'azienda sia per la quota a proprio carico che per quella a carico del dirigente entro il decimo giorno successivo al trimestre di competenza:
• entro il 10 aprile per il trimestre gennaio-marzo;
• entro il 10 luglio per il trimestre aprile-giugno;
• entro il 10 ottobre per il trimestre luglio-settembre;
• entro il 10 gennaio per il trimestre ottobre-dicembre.

Dovranno invece provvedere personalmente al versamento dei contributi annuo:
• i dirigenti pensionati, il cui contributo annuale dal 1° gennaio 2002 è di € 877,98 (€ 219,50 trimestrale), dal 1° ottobre 2011 è di € 1.985,13 (€ 496,28 trimestrale) e dal 1° gennaio 2014 è di 2.008,10 euro (€ 502,03 trimestrale)
• i familiari superstiti, il cui contributo annuale dal 1° luglio 2004 è di € 526,79 (€ 131,70 trimestrale), dal 1° ottobre 2011 è di € 1.191,08 (€ 297,77 trimestrale) e dal 1° gennaio 2014 è di 1.204,86 euro (€ 301,22 trimestrale)
• i prosecutori volontari, a decorrere dal 1° ottobre 2011 il cui contributo annuo è di € 4.492,93 (€1.123,23 trimestrale) e dal 1° gennaio 2014 di € 4.515,90 (€ 1.128,98 trimestrale) pari all'importo integrale (quota a carico dell'azienda + quota a carico del dirigente) della contribuzione fissata per i dirigenti in servizio.

Pensionati e Prosecutori Volontari: la nuova modalità di pagamento dei contributi
Dalla prossima scadenza del 10 gennaio 2014 i contributi dovuti al Fasdac dai pensionati diretti ed indiretti (4° trimestre 2013) e dai prosecutori volontari (1° trimestre 2014), dovranno essere versati esclusivamente a mezzo della procedura “MAV LIGHT ELETTRONICO BANCARIO”.
Il Fasdac provvederà ad inviare con congruo anticipo i bollettini MAV precompilati per il pagamento, riportanti in chiaro tutti i dati relativi al versamento da effettuare (iscritto versante, trimestre di competenza, importo richiesto, scadenza), oltre alle necessarie codifiche per il trattamento telematico. I bollettini possono essere pagati presso qualsiasi sportello bancario sul territorio nazionale senza addebito di alcuna commissione. Possono inoltre essere pagati telematicamente tramite “Home Banking” o presso i terminali Bancomat abilitati per tale servizio.
Attenzione: i bollettini NON POSSONO essere pagati presso gli Uffici Postali. 

Per ottimizzare il servizio ed evitare qualsiasi tipo di disguido si raccomanda di utilizzare per il versamento contributivo esclusivamente i bollettini trasmessi dagli Enti, evitando ogni diversa forma di pagamento (bonifici bancari, assegni, etc.).
Per eventuali ulteriori informazione è possibile inviare una mail a: contributi@fasdac.it

 


RIFORMA FASDAC Ottobre 2011 - Conguagli

Per chi ha optato per il versamento in forma anticipata

Categoria Importo del conguaglio Scadenza di pagamento
Prosecutori volontari 150,45  20/12/2011
Pensionati diretti
276,78  10/01/2012
Pensionati indiretti
166,07 10/01/2012

Per chi ha optato per il versamento in forma posticipata:
Ai pensionati che hanno optato per il versamento trimestrale, i contributi relativi al IV trimestre 2011 saranno emessi secondo le nuove misure con la consueta scadenza di pagamento 10/01/2012.


I versamenti volontari devono essere effettuati anticipatamente (entro il decimo giorno dalla data di inizio del trimestre di competenza).
Per informazioni tel 06 8091021 (opz.1) contributi@fasdac.it



La lista da mostrare o nascondere